Fuori ora! – “Le otto sagome” di Stefano Cirri

Fuori ora! – “Le otto sagome” di Stefano Cirri

Il nuovo romanzo giallo dall’autore di “L’ostentatore” e “Il profanatore”



“Fuori ora!” segnala oggi il nuovo romanzo di Stefano Cirri. Il terzo in ordine di pubblicazione, il primo in ordine di stesura come ha rivelato l’autore in una diretta.

Le otto sagome” ha una copertina e un titolo molto diversi dagli altri lavori di Stefano Cirri, “L’ostentatore” e “Il profanatore”. Una copertina evocativa che per certi aspetti mi ha ricordato “Laurie” di Stephen King.

Se siete curiosi e volete approfondire la conoscenza dell’autore, trovate qui l’intervista che mi ha concesso e qui la recensione filosofica a “L’ostentatore”.


Sinossi “Le otto sagome” di Stefano Cirri

La Fattoria de’ Grulli è un luogo di possibilità, dove mezz’orfani e persone diversamente abili possono svolgere un lavoro e trovare un ambiente accogliente. Insieme ai diversamente normali che se ne occupano e gestiscono le attività, quella della Fattoria de’ Grulli è una sorta di grande famiglia.

Quando però un giorno di marzo viene ritrovata una sagoma intagliata nel legno e confitta nel terreno, il solito clima sereno si guasta. Tutti i diversamente normali pensano che l’autore sia Francesco, detto Chicco, che aiuta il protagonista Giovanni nel laboratorio di falegnameria, ma i tentativi degli operatori di sviscerare il significato di questo oggetto non fanno che peggiorare la situazione. Nel frattempo le sagome ritrovate diventano due, cinque, sette. E sono sempre più sfigurate e inquietanti. Chiunque ne sia l’autore, sembra abbia bisogno di esternare qualcosa di tremendo, che lo riguarda e lo turba oltre ogni limite.

Quando l’ultima sagoma verrà scoperta, emergerà una storia crudele, di violenza ma anche di noncuranza. E tutti si sentiranno, in qualche modo, colpevoli.


“Le otto sagome” in tre parole

Se l’autore, Stefano Cirri, dovesse descrivere il suo libro con tre parole, sarebbero: festoso, ottimista, inquietante.


L’autore Stefano Cirri

Stefano Cirri nasce a Firenze 45 anni fa, vive a Firenze e svolge da tanti anni la professione di Consulente del Lavoro. Sposato con Laura, senza figli ma con due cani e due cavalli, appassionato di falegnameria, esordisce nel 2021 con due romanzi gialli da tutti definiti ‘anticonvenzionali’.


Se il nuovo romanzo di Stefano Cirri vi ha incuriosito, non lasciatevelo scappare! Buona lettura!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: