Cose importanti n. 0 – “Il caffè”, Serena Barsottelli

Una delle particolarità di questa rubrica è che puoi scegliere se ascoltarla (letta ad alta voce da me) o se leggerla da solo (in silenzio o ad alta voce).

Se vuoi ascoltarla, trovi subito qui sotto il file. Appena più in basso, invece, tutto il testo da leggere.


Cose importanti n. 0 – “Il caffè”, Serena Barsottelli

Il caffè ha due segreti: il primo è la quantità di polvere che metti; il secondo è il tempo che puoi dedicare a sorseggiarlo.

Se non ami i sapori forti, inizia aggiungendo zucchero. Scoprirai di adorare ciò che non ti piace neppure tanto. Quando sarai pronta, bevilo amaro.

L’odore del caffè ti accompagnerà nei momenti più importanti: colazioni in famiglia, chiacchiere tra amici, pomeriggi di studio, notti di veglia. Ti darà calore quando sentirai freddo, sarà un po’ come abbracciarsi.

Il caffè più buono è quello che berrai dopo esserne rimasta a lungo senza. Ti abituerai subito a quel rito dimenticato, alla porcellana tra le labbra. Ne vorrai ancora, e ancora, e ancora. Dovrai imparare a essere meno avida.

Il piacere del caffè è nella condivisione, ma il migliore lo bevo da sola. Come una danza con il manico leggero, un assolo davanti allo specchio quando nessuno ci vede. Il bacio del caffè al risveglio è il segno che esistiamo ancora. Ed è molto più forte del freddo pavimento, perché si posa delicato come un bacio mai dato, scende come materna rassicurazione e inizia a fluire nel corpo come le verità indicibili che il mattino accompagna.

Chi c’è nei tuoi sogni? Hai riposato bene? Hai sorriso aprendo gli occhi? Oppure hai stretto il cuscino per aggrapparti a qualcosa che, in fondo, è impossibile da fermare e forse non è mai esistita?

Sono i rimpianti a tenerci svegli la notte, a bagnare il nostro cuscino.

Ricorda: l’acqua non deve superare la valvola del serbatoio. È importante la cura con cui ruoti la manopola del gas e accendi. Non fissarlo: richiederebbe più tempo. Non distrarti: se ne andrebbe fuori. Godi l’ultimo residuo di un sogno, il torpore del risveglio lento.

Un altro caffè?

È sempre il momento giusto per il caffè.

Un caffè consola ogni sogno.



E tu ami il caffè? Qual è per te una cosa importante da condividere? Che cosa ne pensi di questa rubrica e del numero zero?

Aspetto un tuo commento 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: