5 + 1 romanzi distopici sulle donne

(che anche gli uomini dovrebbero leggere)



Sì, l’ho fatto. Ho caricato un video su YouTube dove provo a elencarvi quei 5 romanzi distopici (+ 1) sulle donne che tutti – e quando dico tutti intendo proprio tutti, uomini e donne – dovremmo leggere almeno una volta nella vita.

Spero che questo tipo di rubrica possa esservi utile; se volete altri contenuti di questo genere, potete segnalarmelo e sarà per me un piacere realizzare qualcosa pensato per voi!

Se preferite vedere e ascoltare, vi consiglio la visione del video. Se preferite leggere, in questo articolo troverete tutti i riferimenti anche alle recensioni da me curate. Se volete un’immagine da portare con voi in libreria per ordinare alcuni dei titoli, la trovate in fondo alla pagina.

Non perdiamoci più in chiacchiere e entriamo nel vivo!

1. “Vox”, Christina Dalcher

Che cosa succederebbe se alle donne fosse imposto un numero massimo di parole da pronunciare nell’arco della giornata? Se si desiderasse arrivare a renderle del tutto mute?

Il primo romanzo dell’autrice che ho letto, anche se il mio preferito è “La classe”.

Trovate la mia recensione per “Poesia: femminile, singolare” qui.

2. “Orologi rossi”, Leni Zumas

La maternità approcciata da diversi punti di vista: quella in senso lato della natura e del prendersi cura; quella desiderata e non trovata; quella rifiutata; quella che imprigiona anziché impreziosire. Ambientata in un’America in cui l’aborto è diventato illegale (…), questo romanzo a più voci è senza dubbio di alto impatto.

Un’utile riflessione sulla necessità di non ridurre a un’equazione il rapporto femminilità/maternità e a intendere in senso più ampio il tema della cura dell’altro.

Se ve la siete persa, trovate la mia recensione qui.

3. “Biglietto blu”, Sophie Mackintosh

La parte iniziale e quella finale del libro meritano senz’altro la lettura di un romanzo molto interessante e, in qualche modo, legato nel tema a “Orologi rossi”. In “Biglietto blu”, il giorno in cui le mestruazioni arrivano, le ragazze sono chiamate a ritirare un biglietto alla lotteria: il biglietto bianco prevede una vita dedicata alla costruzione di una famiglia; nel caso in cui sia estratto un biglietto blu, invece, non potrà mai avere figli. Che cosa succede quando una donna biglietto blu desidera una gravidanza? E quando una biglietto bianco rifiuta il ruolo di madre?

Un libro che ha lasciato il segno, una lettura ancora troppo recente per averne una visione oggettiva.

4. “Il racconto dell’ancella”, Margaret Atwood

Credo che non ci sia bisogno di presentazioni. Un romanzo da leggere. Consiglio anche la lettura del seguito, “I testamenti”.

5. “Ragazze elettriche”, Naomi Alderman

Ho amato questo libro. Ho sofferto, pianto, mi sono arrabbiata e ho anche gridato mentre lo leggevo.

Un romanzo sulla violenza, non gratuita nel testo, a mio avviso, ma funzionale. L’unica violenza gratuita è quella di un essere vivente contro un altro essere vivente, indipendentemente dal sesso.

In “Ragazze elettriche” le donne sviluppano il potere dell’elettricità. Con esso riescono a sovvertire i ruoli imposti dalla società e costruiscono un mondo comandato da loro. Che cosa succederà?

Trovate la mia recensione qui.

+ 1 “Un mondo di donne”, Lauren Beukes

Che cosa succederebbe in un mondo dove una terribile malattia ha ucciso quasi tutti gli uomini di sesso maschile? Che cosa succederebbe ai sopravvissuti in un mondo governato dalle donne?

Inserito come extra perché, a mio avviso, la distopia è più una cornice. Mi sembra che rientri di più nel genere azione.

Vi lascio qui la mia recensione.


5 + 1 romanzi distopici sulle donne (che anche gli uomini dovrebbero leggere) – Serena Barsottelli

Che cosa ne pensate di questo contenuto? Vi è piaciuto? Vi piacerebbe vedere altri approfondimenti tematici simili a questo? Fatemi sapere in un commento e, se vi fa piacere, ricordate di iscrivervi anche al mio canale YT.


Una replica a “5 + 1 romanzi distopici sulle donne”

  1. lista interessante, mi hanno colpito 1 e 3 (l’ancella mica lo conosco, è quello della serie tv che non ho visto? 😀 )
    ora apro il link della recensione del primo, ma leggo domani^^

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: